BASSA VALLE D’AOSTA
Tra i segni della Storia e le tracce del ghiacciaio

Champorcher

Molto apprezzata da re Vittorio Emanuele II al tempo delle cacce allo stambecco, frequentata dal turismo novecentesco, è oggi a torto un po’ dimenticata e merita un rilancio sweet. In valle c’è tutto, dallo sci di qualità allo sci di fondo alle meravigliose escursioni verso la Rosa del Banchi e il Mont Glacier. E’ parte significativa del Parco del Monte Avic.

Vallone Champdepraz

Il cuore del Parco naturale del Monte Avic, un concentrato di natura incorrotta e spazi selvaggi. L’alta valle è come un piccolo Canada tra le Alpi occidentali, con una sfilata di laghi contornati da conifere secolari e allargati in faccia al Cervino e al Monte Rosa. La valle è il paradiso dell’escursionismo.

Bassa Valle d’Aosta

La parte meno conosciuta della Valle d’Aosta non è certo la meno suggestiva. Ideale nelle medie stagioni, si distingue per i magnifici terrazzamenti coltivati a vite e per le antiche mulattiere che si inoltrano tra i castagni. La chiusa della valle è dominata dal gigantesco Forte di Bard, che oggi è diventato un grande polo museale.

Luogo Luogo     Luogo  Satellite
i luoghi

Fr.Mellier, 6

11020 Champorcher

Altitudine: 1427 m


Frazione Machaby 1

11020 Arnad (AO)

Altitudine: 700 m

i satelliti

Lago Miserin, Champorcher


Frazione Verana

11020 Champorcher

Altitudine: 1427 m


Forte di Bard

11020 Bard (AO)

Altitudine: 467 m


Località Chateau

Champorcher (AO)